Gerasimenko rilancia per Abass  Vuole il capitano ancora a Cantù

Gerasimenko rilancia per Abass

Vuole il capitano ancora a Cantù

Il patron sta per proporre ad “Abi” un significativo ritocco all’ingaggio.

Nelle prossime ore la Pallacanestro Cantù formalizzerà ufficialmente la propria offerta economica nei confronti di Awudu Abass, con il chiaro intento di ripartire dal capitano nella prossima stagione. In verità, “Abi” un contratto già ce l’ha con il club biancoblù (ridiscusso dodici mesi or sono e in quella occasione esteso sino al giugno 2018) e dunque tecnicamente ciò attorno al quale sta lavorando la proprietà Gerasimenko è una proposta di un congruo adeguamento contrattuale.

In sostanza, gli verrà sottoposto un robusto ritocco all’ingaggio, reso chiaramente possibile dalle nuove potenzialità di denari a disposizione del club all’indomani dell’arrivo del magnate russo. In cambio di tale significativo balzo all’insù dello stipendio che si ritroverebbe a percepire l’ala di Camerlata, verrebbe rimossa dal contratto la clausola rescissoria valida in caso di chiamata da parte di una franchigia Nba oppure di un team di Eurolega (Milano, nello specifico), stimata attorno ai 130-140 mila euro. In modo tale, dunque, che Abass non potrebbe più svincolarsi nell’eventualità di una chiamata da parte di chicchessia.

L’articolo integrale sulla Provincia di domenica 8 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA