Gerasimenko vuole stupire Telfair a Cantù è ormai fatta
Dmitry Gerasimenko (Foto by Butti / Pozzoni)

Gerasimenko vuole stupire
Telfair a Cantù è ormai fatta

Grandi mosse di mercato: il play ex Nba sarebbe un colpaccio

Probabilmente Dmitry Gerasimenko ha deciso di stupire, tenendosi altri botti per gli ultimi tre ruoli da coprire nel quintetto della Pallacanestro Cantù: play, guardia e ala piccola.

E sul fatto che il presidente sia tornato prepotentemente sul mercato non ci sono più dubbi. Lo dimostra l’obiettivo numero uno che ha messo nel mirino: il trentunenne Sebastian Telfair, uno che - confermasse quello che ha fatto vedere in carriera prima di due stagioni un po’ così - potrebbe diventare un top player per il campionato italiano.

D’altronde nell’Nba c’è stato in lungo in largo (Portland, Boston, Minnesota, Clippers, Cleveland, Phoenix, Toronto, Oklahoma), quindi - al di là di un paio di esperienze anche in Cina - non vediamo quale sia il problema nel farsi largo anche in Italia, dove potrebbe approdare per mettere il silenziatore a chi lo considera ormai bollito.

Ovviamente c’è un’alternativa, che pare però un po’ in ribasso. Si tratta di Zabian Dowdell, altro Usa di 31 anni, visto in Italia - tra l’altro - a Casale nel 2008.

Altro nome praticabile, anche in virtù del fatto che possa giocare da guardia, è quello di Julyan Stone, 27enne guardia americana già a Venezia con Carlo Recalcati. Tra l’altro, in quella stagione, proprio contro Cantù fece alcune delle sue migliori partite, quindi i tifosi lo conoscono.


© RIPRODUZIONE RISERVATA