Giorgi lascia subito il segno  Sul tetto d’Italia nella “35”
Eleonora Giorgi non ha avuto rivali nel Campionato italiano della 35 chilometri di marcia

Giorgi lascia subito il segno

Sul tetto d’Italia nella “35”

Prima uscita stagionale e sigillo per la campionessa di Cabiate.

Il primo titolo di campione d’Italia di atletica leggera nell’anno delle Olimpiadi è di Eleonora Giorgi. La cabiatese si è imposta a Ostia nella 35 chilometri di marcia che, per la prima volta, assegnava ufficialmente il titolo sulla distanza che sostituirà, a partire dai mondiali di Eugene del 2022, la cinquanta.

Un oro messo al collo non a tempo di record (il crono di 3h00’21” è decisamente lontano dal 2h43’43” del 2020, migliore prestazione mondiale), ma che vale tantissimo per la portacolori delle Fiamme Azzurre, tornata in gara ad un anno esatto dall’ultima uscita.

Sul litorale laziale, sferzato da un forte vento, sul circuito di 2 km. disegnato nel porto turistico, la comasca ha fatto gara solitaria. Attaccando già dall’inizio (alla partenza e per i primi 500 metri le atlete hanno dovuto indossare la mascherina) e poi aumentando il divario.

L’unica che, seppur a distanza di sicurezza, ha tentato di resistere è stata la lombarda della Bracco, Lidia Barcella, seconda in 3.02’01”. Terzo gradino del podio per la bergamasca Federica Curiazzi in 3.10’56”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA