Giorgi si è rimessa in marcia  «Il Mondiale primo obiettivo»
La marciatrice cabiatese Eleonora Giorgi (a sinistra)

Giorgi si è rimessa in marcia

«Il Mondiale primo obiettivo»

La cabiatese ha ripreso ad allenarsi dopo la delusione olimpica.

Londra 2017, Tokio 2020, Roma 2024, Milano 2028. Questi i quattro appuntamenti - alcuni per ora solo “virtuali” - nell’agenda di Eleonora Giorgi. La ventisettenne marciatrice di Cabiate, dopo la delusione della squalifica nella 20 chilometri di Rio, ha ripreso ad allenarsi e, soprattutto a programmare il suo futuro d’atleta.

«I mondiali di Londra 2017 sono l’obiettivo a breve termine, al quale sto pensando con il mio allenatore Gianni Perricelli; le Olimpiadi di Tokio 2020 il lungo termine - spiega la comasca che poi passa alle altre due date -. Sarebbe stato bellissimo vivere già nel 2024 i Giochi a Roma. A Milano naturalmente sarebbe molto bello, ma nel 2028 sarei un po’ vecchia per marciare. Certo, nel caso non potessi gareggiare, mi piacerebbe far parte del comitato organizzatore visto anche il master che ho seguito in sport management e marketing».

L’intervista completa sulla Provincia di giovedì 6 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA