Giorgi si mette  in marcia  per salire sul podio europei
Eleonora Giorgi, 28 anni, detiene le prime 3 migliori prestazioni italiane all time sui 20 km di marcia

Giorgi si mette in marcia

per salire sul podio europei

Domattina a Berlino al via nella 20 chilometri. La cabiatese si presenta con il secondo miglior tempo stagionale.

«Chiedo ai lettori di darmi tutta la loro energia, calore e supporto». Eleonora Giorgi sa che la 20 chilometri di marcia di domani mattina a Berlino (il via alle 9.05) per lei vale molto di più delle medaglie europee. E sa anche che la cattiva sorte, ci ha messo lo zampino, con una fastidiosa infezione alle vie urinarie che è stata messa a tacere, ma che potrebbe lasciare qualche strascico. Ecco quindi l’appello - non lo aveva mai fatto, nemmeno in occasione delle due presenze olimpiche - per darle una mano in un momento fondamentale della sua carriera.

La cabiatese (28 anni) arriva al continentale dopo una stagione più che positiva con il 5° posto individuale a Tiacang (migliore europea), nella 20 di Coppa del mondo, con lo storico argento a squadre, e i successi a Lugano e Podebrady. E con il secondo miglior tempo stagionale (1h28’31”, in Cina), alle spalle della spagnola Julia Takacs, l’unica sotto l’ora e 28 (1h27’58”, nella velocissima La Coruna), nella ranking list depurata dalle russe (escluse dal campionato).

Gli ultimi allenamenti, dopo aver smaltito l’infezione, non sono stati spinti al massimo e quindi bisognerà attendere domani mattina, per capire quale Giorgi vedremo sulle strade di Berlino.

«In gara, come al solito darò il massimo per onorare la maglia azzurra», si limita ad “annunciare”, senza entrare nei particolari della sua condizione. Ma, ovviamente, il punto di domanda rimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA