Gli eventi del Giro di Lombardia Ricco cartellone e Van De Sfroos
Ricco il programma di eventi legato al Giro di Lombardia (Foto by Butti)

Gli eventi del Giro di Lombardia
Ricco cartellone e Van De Sfroos

Dal Ghisallo al lago, il programma di quello che accadrà prima, durante e dopo l’arrivo della corsa

Sarà pure una gara che non ha bisogno di presentazioni, ma per questa edizione del Giro di Lombardia ne sono state fatte almeno tre. Perché il programma di iniziative collaterali si è arricchito nelle ultime ore di nuovi eventi e curiosità che si legheranno alla corsa che domani manderà Como in mondovisione.

Sarà un evento che, come sempre, collegherà Como e il Ghisallo in una ricorrenza importante, ossia i dodici anni di apertura del museo del ciclismo celebrati con il campione Johan Museeuw, che donerà la sua maglia di campione del mondo vinta nel ’96. Uno dei tanti eventi che caratterizzeranno #ottobrealghisallo, l’hashtag studiato dal museo per promuovere mostre ed eventi che si svolgeranno in questo mese e che, domenica, offrirà ai partecipanti della Gran Fondo la possibilità di entrare al museo a metà prezzo.

Cultura protagonista anche in città: con un logo creato ad hoc l’amministrazione è pronta a lanciare un sabato speciale, con l’ingresso gratuito ai musei (archeologico, Pinacoteca e Tempio Voltiano) e alle mostre in corso in città: “Giuseppe Terragni per i bambini: l’asilo Sant’Elia” in Pinacoteca, “I luoghi dell’industria. Omaggio a Mimmo Rotella” in Broletto, “Cinque scultori comaschi raccontano” a San Pietro in Atrio, “Strettscape” nelle piazze e nei cortili delle città” e “Miniartextil” allo Spazio Ratti. Arte, cultura saranno legate alla corsa «perché vorremmo intercettare anche il turismo con queste proposte», come ha ricordato Simona Rossotti, assessore al Turismo, Cultura, Grandi eventi e Marketing Territoriale.

In zona arrivo, prima della conclusione della gara, ci sarà Davide Van De Sfroos a intrattenere il pubblico con le sue canzoni. L’altra grande novità, sarà il piroscafo Orione in linea d’arrivo, attraccato, che servirà come zona hospitality, con la possibilità di degustare alcune specialità del territorio, in collaborazione con Confcommercio. E, proprio sulla linea del… traguardo, è stata anche prevista la presenza dell’Imperatore e dell’Imperatrice del Palio del Baradello.

Gran finale con un grande campione, Alberto Contador, che a fine gara, alle 18.30 allo Yacht Club, riceverà il prestigioso Premio Internazionale “Vincenzo Torriani”, storico “patron” del Giro d’Italia scomparso nel 1996. Sarà una serata speciale: oltre al campione spagnolo Alberto Contador, saranno premiati l’industriale Alfredo Ambrosetti e il giornalista Gianni Mura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA