Gli Italiani di prove multiple Facciamo il tifo per Cairoli
Il comasco Simone Cairoli

Gli Italiani di prove multiple
Facciamo il tifo per Cairoli

Con lui a Padova domani e dopo anche Pozzi. Il forfait di Leone

Al Palaindoor di Padova si disputano domani e domenica i Campionati italiani di prove multiple. In particolare l’attenzione sarà focalizzata sul comasco Simone Cairoli (Atletica Lecco) che, oltre a essere il numero uno, è chiamato a difendere il titolo dell’eptathlon conquistato nel 2018 con 5.517 punti (5.841 il personale). Gli altri suoi scudetti indoor sono datati 2014/15/17.

Da rilevare che il 12 e 13 gennaio scorsi il Superman di Villa Guardia (allenato da Andrea Calandrina) è stato secondo al Meeting X Athletics di Aubière (Francia) totalizzandone 5.723. Ha dalla sua parte tutti i favori del pronostico e non dovrebbe risentire dell’impegno sostenuto oltralpe. «Senza problemi il recupero se penso che nel 2017 – osserva Cairoli – ho disputato tre eptathlon in cinque settimane».

Fra gli iscritti non figura il valbronese Marco Leone (classe 1998) che lo scorso anno si fregiò del titolo Promesse. Nella medesima categoria c’è, invece, Alessio Comel (1997) cresciuto nell’Albatese e da questa stagione all’Atletica Imola Sacmi Avis. Punta su un buon piazzamento, così come l’erbese Andrea Chiara Pozzi (Atletica Lecco) in lizza nel pentathlon Allieve.n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA