Gori, assoluti deludenti Salta nella seconda manche
Francesco Gori

Gori, assoluti deludenti
Salta nella seconda manche

Niente da fare per il diciannovenne di Lenno nello slalom di Pozza di Fassa

Diciannovesimo nella prima manche, out nella seconda.

Non è soddisfatto coach Corrado Castoldi della prestazione del suo allievo Francesco Gori nello slalom di Pozza di Fassa, che ha assegnato il titolo di campione italiano assoluto (finito nelle mani del lecchese Tommaso Sala).

«Non ha sciato bene - commenta il tecnico brunatese dello Ski racing camp Lenno -. È stato stretto con le traiettorie ed è andato a colpi con il movimento. Questo perché Francesco sbaglia l’intensità in gara e vuole strafare. Devo lavorarci ancora».

Gori, 19 anni, aveva l’opportunità di mettersi in mostra in una vetrina importante come i tricolori assoluti. E di confermare i grandi progressi tra i paletti snodati, compiuti in questa prima parte di stagione.

Nella prima manche il lennese ha commesso diversi errori, non riuscendo a chiudere tra i primi quindici. Nella seconda ha forzato per recuperare posizioni ed ha finito con l’uscire di pista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA