Il ct azzurro incorona Giorgi «È da medaglia alle Olimpiadi»
Eleonora Giorgi

Il ct azzurro incorona Giorgi
«È da medaglia alle Olimpiadi»

La marciatrice di Cabiate riceve l’incoronazione di La Torre

Eleonora Giorgi il biglietto per Tokyo l’ha già in tasca. Anche se, nell’Olimpiade giapponese, la marciatrice di Cabiate dovrà misurarsi sulla 20 chilometri e non sulla cinquanta, dove ha conquistato il bronzo mondiale a Doha 2018. Sono con un piede sull’aereo Federico Cattaneo nella staffetta veloce e la comasca d’adozione Alessia Trost.

Una speranza può coltivarla anche Fabrizio Schembri. Nonostante il cambio di distanza, il direttore tecnico della nazionale, Antonio La Torre, vede Eleonora Giorgi come «la più prossima a giocarsi il podio», assieme alla collega Antonella Palmisano nella 20 km.

La cabiatese il minimo l’ha messo a referto nell’aprile 2019 a Podebrady, con il settimo tempo nella lista. Nelle considerazioni di fine anno e di prospettiva per il futuro di La Torre c’è spazio anche per la “comasca d’adozione” , la saltatrice in alto Alessia Trost.

«Mi aspetto il ritorno ad altissimi livelli di due guerriere come Vallortigara e Trost», il pensiero del direttore tecnico azzurro.

La saltatrice friulana, che dalla scorsa estate abita a Como e si allena al campo Coni, non ha il minimo ma la 16° posizione nel ranking mondiale è una più che solida garanzia per preparare le valigie per l’Oriente. Il pass per Tokyo è quasi sicuro anche per Federico Cattaneo.

Il velocista comasco fa parte della staffetta 4x100 che non è riuscita ad entrare tra le prime otto ai mondiali, ma occupa la seconda posizione utile nel ranking alle spalle del Canada. L’appuntamento con i giochi dei cinque cerchi è decisamente a portata di mano. Nel triplo può ancora sperare Fabrizio Schembri. Il rovellaschese (39 anni) non ha il minimo e attualmente occupa la posizione numero 57 nel ranking mondiale.

Un’impresa difficile, ma conoscendo la grinta del “Carabiniere” potrebbe anche arrivare la “bella notizia”. E Chituru Ali? L’albatese, fresco di casacca con le Fiamme Gialle, sarà tenuto sott’occhio per la staffetta veloce. Un exploit potrebbe valere il pass.


© RIPRODUZIONE RISERVATA