Il Giro della Brianza per amatori Uno spettacolo di quattro tappe
Le maglie del Giro della Brianza

Il Giro della Brianza per amatori
Uno spettacolo di quattro tappe

La classica amatoriale di Ferragosto è andata in archivio. Tutti i vincitori

Archiviata la venticinquesima edizione del Giro della Brianza di ciclismo.

Quattro tappe di grande spessore, ottima adesione di ciclisti, e buona organizzazione. Un bilancio positivo per quanto concerne il circuito ciclistico amatoriale del Giro della Brianza Memorial Angelo Ratti, manifestazione ciclistica, inserita nel calendario dell’Acsi di Como, che tra le giornate del 12, 13, 14 e 16 agosto, ha proposto quattro gare allestite dal gruppo Amici Comaschi e 2x2 Brenna.

Il circuito era riservato ai ciclisti delle fasce 18/39 anni, Veterani 1-2, Gentlemen 1-2 e Supergentlemen (60-70 anni). Nella fascia Giovani vittoria del “nostro” Cristian Corti (Team Seal) che ha sempre indossato, dalla prima tappa, la maglia di leader.

Nella categoria Gentlemen 1 si registra la vittoria di Marco Scortichini (Pedale Senaghese) che chiude con 57 punti precedendo di un punto Ambrogio Romanò della System Cars: quinto Giuliano Finotti (Spacebikes). Nella fascia 2 vittoria del lecchese Massimo Cereser (Bike Team Mandello) con Ferrante Galmozzi (System Cars) che chiude terzo: sesto Massimo Corti (Team Seal).

Nei Veterani 1 il migliore è stato Alex Piffero (B&B) che in classifica ha preceduto il ciclista erbese Andrea Castelletti (Marville): quarto Roberto Faroni (System Cars) che precede Davide Bragonzi (Biciclub 2000).

Nei Veterani 2 successo di Giorgio Rapaccioli (Lemer): quinto Dario Casiraghi (Bredaquaranta). Tra i Supergentlmen, infine, trionfo di Roberto Carrain con l’atleta del Velo Club Cadorago che ha conquistato un primo, due secondi posti, ed un terzo: sesto è Augusto Salvadero (Veroca).n


© RIPRODUZIONE RISERVATA