Il “Lago di Como Ecogreen” c’è Successo di ventura (e di pubblico)
Enrico Gelpi e il sindaco di Schignano Ferruccio Rigola alla partenza di un’auto

Il “Lago di Como Ecogreen” c’è
Successo di ventura (e di pubblico)

Tanti tifosi sui bordi della strada in Val d’Intelvi per la rassegna con vetture ecologiche

E’ stato un vero successo il Lago di Como EcoGreen, organizzato dall’Automobile Club Como nell’ambito del 95 della nascita dell’ente di viale Masia.

Ieri le ultime quattro gare del Campionato Italiano Green Hill Climb, una gara di regolarità a media in salita disputata da 25 auto a Schignano, che hanno fatto calare il sipario su un evento che è destinato a lasciare il segno nella promozione delle auto ecologiche. Quello che ha colpito maggiormente la gente della Valle Intelvi, per tradizione avvezza al rombo dei motori come patria del rally e dello slalom, questa volta si è meravigliata del silenzio delle auto elettriche.

Lo storico Slalom Valle Intelvi, infatti, questa volta è stato rievocato in una veste inedita, con campioni di rally e giovanissimi piloti emergenti, sfidarsi nelle quattro gare previste per l’assegnazione del titolo italiano. La competizione è stata ad alto valore tecnico, dove le abilità di guida green a basse velocità e precisione nel rispettare le medie imposte sono state esaltate da tornanti e ben due chicane, vecchio stile degli slalom del compianto Enrico Manzoni.

Avvicendamenti al fotofinish per i 25 partecipanti, con tempi sulla prova da record e scarti di pochissimi decimi tra veterani della specialità, rallysti, giovanissimi, donne e che ha messo in sana competizione mariti e mogli, colleghi, compagni di università e amici. Alla fine delle quattro prove la classifica assoluta ha assegnati la vittoria a Nicola Ventura su Fiat Abarth 124 Spider , che ha preceduto Francesco Giammarino su Renault Clio Hybrid e Alessandro Giuseppe Boschiroli su Renault Zoe. Ai piedi del podio con il quarto posto Maurizio Vellano su Toyota Yaris Hybrid e al quinto una donna, Rachele Somaschini su Cupra Ateca a metano con impianto Ecomotive Solution.

«È stata una manifestazione molto ben riuscita – questo il commento di Enrico Gelpi, presidente Aci Como – che, al di là dei risultati, ha fatto passare un messaggio importante: la gente che ha visto partire in silenzio le auto, si è resa conto che le auto ecologiche non solo abbattono l’inquinamento atmosferico, ma anche quello acustico. Questa è la strada da seguire. Ringrazio il sindaco di Schignano, Ferruccio Rigola, per l’organizzazione messa in campo».

Durante l’evento è stato consegnato il premio Green Driver in ricordo del compianto Paolo Brenna, l’”anima” del rally di Como, alla moglie Rosanna e alla due figlie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA