Il premio di giornalismo “Spallino” Fair play e handicap tra i capisaldi
Il compianto Antonio Spallino

Il premio di giornalismo “Spallino”
Fair play e handicap tra i capisaldi

Ultimi giorni per le iscrizioni. L’iniziativa è sostenuta da La Stecca e Panathlon di Como con tanti patrocini

C’è ancora qualche giorno di tempo per inviare la candidatura per il premio nazionale di giornalismo sportivo per l’etica nello sport “Antonio Spallino”, istituito per iniziativa delle associazioni La Stecca di Como e Panathlon International Club Como, con il patrocinio del Comune di Como, della Provincia di Como, dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia e in collaborazione con l’Ussi Unione Stampa Sportiva Italiana.

Si tratta di un concorso intitolato alla memoria di Antonio Spallino per riconoscere e stimolare giornalisti che raccontano lo sport, con particolare attenzione all’approccio etico fondato sui valori dell’olimpismo, al fair play, al ruolo di coesione sociale e di inclusione degli atleti portatori di handicap. Il valore complessivo del premio è di duemila euro; gli articoli devono essere stati pubblicati tra il 30 aprile 2018 e il 30 aprile 2019, con una stesura tra le 2000 e le 5000 battute, spazi inclusi.

La partecipazione al premio è gratuita e riservata a giornalisti professionisti, praticanti e pubblicisti under 35, ma anche studenti iscritti a scuole di giornalismo del territorio nazionale che pubblichino su testate della stessa scuola. La scheda di adesione va inviata via e-mail entro il 15 luglio 2019 a lasteccadicomo.pec@gruppointercom.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA