Il tabellone dei grandi Ecco “Arnaboldino”
Federico Arnaboldi, ventenne di Cantù, in rampa di lancio

Il tabellone dei grandi
Ecco “Arnaboldino”

In corso a Todi i campionati italiani assoluti: Federico si è sbarazzato con estrema facilità di Crepaldi. Suo cugino Andrea sfida oggi Capecchi al primo turno.

Esordio con “giallo” per Andrea Arnaboldi ai campionati italiani assoluti di tennis in corso a Todi, organizzati dalla federtennis per favorire la ripresa degli atleti italiani dopo lo stop alle gare.

Il mancino di Cantù avrebbe dovuto affrontare ieri l’aretino Luca Vanni, che però ha dato forfait prima dell’incontro per un problema alla schiena. Un caso di “walkover”, ma per Arnaboldi non ci sarà il passaggio del turno automatico: oggi sfiderà al primo turno Daniele Capecchi, in arrivo dalle qualificazioni, dove ha superato Gian Marco Ortenzi e Mattia Frinzi. Sulla carta una sfida abbordabile per il brianzolo, numero 282 al mondo, contro il numero 615.

Sorride anche il cugino di Andrea, Federico. Quasi impeccabile la prova del numero 897 al mondo, che si è guadagnato l’accesso al tabellone principale grazie alla vittoria nel match decisivo contro il trentenne Erik Crepaldi, ex numero 282 e attualmente 604 nel ranking Atp. Praticamente 300 posizioni più in alto rispetto ad Arnaboldi.

Il ventenne di Cantù si è sbarazzato dall’avversario in 71 minuti in due set (56 punti totali contro 30…), vinti entrambi 6-2. Ora, per Arnaboldi jr, sfida davvero interessante al primo turno contro Luca Nardi, uno dei talenti finiti da tempo sotto la lente d’ingrandimento dalla federazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA