Intramontabile Sguazzero Gli Insubrians Como sono ok
L’Hockey Club Insubrians Como

Intramontabile Sguazzero
Gli Insubrians Como sono ok

Vecchia gloria comasca ma non troppo. Successo lariano tra i Master in Ticino

Ancora una volta i comaschi hanno messo in riga tutte le avversarie ticinesi. L’Hockey Club Insubrians Como si è aggiudicato il torneo “Final six” riservato alle squadre che, durante la scorsa stagione, si sono aggiudicati i sei campionati riservati alla categoria Master che si disputano in Canton Ticino.

Le “vecchie glorie” (ma ancora decisamente attivi) comasche nel palazzetto di Prato Sornico in Vallemaggia, hanno fatto “tabula rasa” di tutti gli avversari che si sono presentati sulla loro strada. Nel girone i “terribili vecchietti” (come amano definirsi gli ex giocatori dell’Hockey Como, che organizzano anche il memorial Luraghi, in ricordo del giovane portiere prematuramente scomparso) hanno sconfitto per 2-0 i Vikings evergreen e per 5-2 i Donkeys.

In semifinale capitan Riccardo Ferretti e i compagni, hanno avuto ragione, con il classico 2-0 del Biasca Old time. Sulla strada per l’oro si poneva il Fuegotec che veniva spazzato via, con il terzo “clean sheet” nella “Final six”, per 3-0.

Doppia soddisfazione per Fabio Sguazzero, coach degli Insubrians e capocannoniere della manifestazione. La stagione però non è ancora finita, con i Master comaschi (che hanno inserito nella rosa alcuni ex giocatori, che hanno militato in riva al Lario e a Milano) che sono primi in classifica nel campionato Lahc.


© RIPRODUZIONE RISERVATA