Kurtinaitis: «Venezia bella squadra  Ma è meglio pensare a noi stessi»
Rimas Kurtinaitis

Kurtinaitis: «Venezia bella squadra

Ma è meglio pensare a noi stessi»

Il coach della Pallacanestro Cantù in vista dell’esordio in campionato domenica al PalaBancoDesio contro la Reyer.

Coach Rimas Kurtinaitis, c’è qualcosa che la spaventa in vista dell’esordio di domenica?

«Spaventarmi no. Sicuramente dovremo prestare molta attenzione perché siamo un po’ in ritardo sul normale ruolino di marcia di una pre-stagione visto che è solamente da 10 giorni che possiamo contare sul roster al completo. Per questo domenica dovremo essere concentrati più su noi stessi che sull’avversario cercando di fare una buone prestazione di squadra. Ci siamo preparati sia offensivamente sia difensivamente e ora dobbiamo dedicarci a una serie di piccoli problemi che dobbiamo risolvere. Quello che posso garantire è il nostro massimo sforzo e che daremo il 100% di noi stessi sperando ovviamente che il risultato sia dalla nostra parte».

Che dice di Venezia?

«Ho visto alcune loro amichevoli e devo dire che la Reyer è un’ottima squadra, non conosco il suo budget, però ha sicuramente degli elementi di valore. L’Umana ha degli esterni americani molto atletici come Haynes e McGee che possono produrre tanti punti. Inoltre Bramos può essere veramente pericoloso anche se sulla carta sono convinto di avere i giocatori con cui accoppiarmi dal punto di vista difensivo. Nello scrimmage contro lo Zalgiris Venezia mi ha fatto davvero una buona impressione. La cosa che mi ha colpito è l’energia difensiva degli oro- granata che sono poi bravi a correre in contropiede. Inoltre i loro lunghi sono in grado di colpire da fuori. Ci siamo preparati su queste situazioni, domenica vedremo se riusciremo a imporre le nostre scelte».


© RIPRODUZIONE RISERVATA