L’ Italia U20 di Del Pero  si ferma in semifinale
Beatrice Del Pero in azione con la maglia della Nazionale Under 20

L’ Italia U20 di Del Pero

si ferma in semifinale

Basket- Sconfitta la canturina con la maglia della Nazionale nella partita contro la Serbia. Oggi gioca la finale per il terzo posto

Svanisce il sogno di giocare la finale europea Under 20 per l’Italia e per la canturina Beatrice Del Pero.

Le imbattute azzurrine perdono infatti la semifinale contro la Serbia dopo un supplementare (58-64) al termine di una bellissima battaglia.

Non c’è tempo però per i rimpianti perché oggi sempre a Sopron (Ungheria) le ragazze del c.t. Orlando cercheranno di mettere al collo la medaglia di bronzo, nella finale per il 3° contro la perdente dell’altra semifinale Spagna-Olanda.

Stop

Non ci sarà dunque il bis dopo l’argento continentale di due anni fa, che consacrò la stella Zandalasini. Ma per la quarta volta negli ultimi sei anni, l’U20 italiana chiude tra le prime quattro (magari le prime tre…) d’Europa, dopo i due argenti 2013 e 2016 e il bronzo 2014. Ennesima conferma delle nostre nazionali giovanili femminili in campo internazionale.

E chissà che l’estate azzurra non veda protagoniste altre giocatrici e giocatori comaschi.

Sotto età

Non va scordato che l’Italia gioca questo Europeo con più di metà squadra sotto età: cinque ’98 e sette ’99 (tra cui Del Pero). La Serbia però vendica le due precedenti semifinali U20 perse con l’Italia, in una gara decisa dalla resa azzurra nell’overtime (2-8): solo due punti segnati ed entrambi dalla lunetta.

La squadra di Orlando uno splendido 1° tempo, quasi sempre al comando (13-6 al 6’, 16-18 al 10’, 38-33 al riposo), fino al +8 del 22’ (41-33). Poi però l’intensità difensiva sui due lati del campo sale ai massimi livelli (6-8 nel 3° quarto).

Tanto che la Serbia 1° attacco del torneo con 76 punti, arriva a 56 nei tempi regolamentari. Anche l’Italia però dopo aver segnato 38 punti nei primi 20’, ne realizza soltanto 20 nei successivi 25’.

L’ultimo quarto (44-41) sarà così una vera battaglia. E sale in cattedra Del Pero: la guardia ex Costa Masnaga (ora a Battipaglia) mette tre bombe provvidenziali al 32’ (47-46), al 35’ (51-48), e sull’altro lato da distanza siderale a 1’27” dalla fine per l’ultima parità (56-56). Il punteggio non cambia più prima del 40’, con la Serbia che fallisce a 1”.

Nel supplementare due triple serbe scavano il fosso (56-62 a 1’48”). Del Pero gioca quasi tutta la ripresa e l’overtime: chiude con 9 punti (0/2, 3/5) e 25 minuti. Oggi proverà a portare a Cantù un’altra prestigiosa medaglia

© RIPRODUZIONE RISERVATA