La Como Nuoto cambia pelle per il secondo anno in A2
Paolo Venturelli, tecnico della Como Nuoto (Foto by Cusa)

La Como Nuoto cambia pelle
per il secondo anno in A2

Domani il raduno della squadra di coach Venturelli: tra partenze e arrivi, tutte le novità

A pochi mesi dalle celebrazioni del suo centesimo compleanno, la Como Nuoto ritrova i suoi pallanuotisti per l’inizio dell’attività. Stasera alle ore 20 la piscina di Villa Geno ospiterà la prima seduta di allenamento della squadra che ha meritato la permanenza in serie A2 la scorsa stagione.

L’allenatore non si tocca: così Paolo Venturelli, sicuramente più a suo agio dopo il primo anno di ambientamento, sarà chiamato al non facile compito di favorire l’inserimento di nuovi elementi e a non far rimpiangere le defezioni più o meno annunciate. Dopo l’abbandono a poche giornate dal termine del campionato di Stefano Mandaglio ed il caloroso saluto riservato a Lorenzo Garancini, portiere trasferitosi all’estero per motivi professionali, anche Luca Cantaluppi ha annunciato il proprio ritiro.

Il ventiduenne comasco ha deciso di dedicarsi con ancora maggior impegno agli studi. Nelle ultime settimane, infine, è maturato un altro addio eccellente. Sebastian Susak, tornato alla Como Nuoto dopo l’esperienza biennale alla Pallanuoto Como, si è confermato goleador di razza. Miglior marcatore della squadra con 32 reti, l’attaccante ventiquattrenne ha trovato una sistemazione eccellente, tornando agli ordini di mister Piccardo, altro grande ex del “sette” lariano, ad Ortigia in serie A1. Crede molto in Susak, Piccardo, ed è convinto di poterne esaltare ulteriormente le doti di finalizzatore.

Le quattro caselle vuote lasciano spazio ad innesti ed a avanzamenti di grado. Il problema principale che la dirigenza ha dovuto risolvere riguardava ovviamente la sostituzione del portiere della promozione in serie A2. È stato osservato a lungo anche durante gli scorsi play-out giocati con Busto, contattato e infine messo sotto contratto Fabio Viola, ventiduenne tesserato per la Pro-Recco e che vanta importanti esperienze ad alto livello (nel 2017 fu il secondo portiere della BPM Sport Management in serie A1).

Sempre da Busto arriverà a Como l’attaccante diciannovenne Gabriel Gennari, mentre da Legnano è stato prelevato il giovane difensore diciannovenne Bianchi. È su questi ultimi due elementi che Venturelli dovrà molto lavorare per portarli ad un grado di competitività adeguata alla serie A2.

La partenza del bomber Susak lascia però aperta la strada ad un altro innesto che compensi la fame di gol lariana: a tal proposito sembrano fondate le voci di un ritorno della Como Nuoto al mercato estero.

Si attendono conferme in merito all’ingaggio di un pallanuotista ungherese ancora giovane, ma con esperienze importanti in carriera, stasera potrebbe essere ufficializzato il nome di quello che sarà presumibilmente l’ultimo acquisto della stagione del centenario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA