La Como Nuoto subito ko  «Siamo partiti male»
PREDRAG ZIMONJIC COACH COMONUOTO (Foto by Fabrizio Cusa)

La Como Nuoto subito ko

«Siamo partiti male»

A Brescia sconfitta maturata già dall’avvio. Bulgheroni junior: «Siamo alla prima uscita, c’è tempo per fare bene»

Mettiamoci la disabitudine alle partite, l’emozione dell’esordio ed anche il fatto che Brescia è una squadra di buon spessore tecnico.

Tre buonissimi alibi per una Como Nuoto Recoaro che non può certo essere imputata né di scarso impegno né di sottovalutazione dell’avversario. Aggiungiamo che Francesco Mellina, portiere titolare in sostituzione di Fabio Viola fermato dal tampone positivo, ha avuto un avvio complicato e c’è voluto qualche minuto prima che sfoderasse la prima parata decisiva in situazione di uno contro zero, prologo ad altri interventi non facili.

Purtroppo il primo break in favore dei padroni di casa (3-0) segna indelebilmente il match. «Come da tradizione, e lo dico con un po’ di amarezza, siamo partiti male – commenta il ds Andrea Bulgheroni – subendo reti evitabili e chiudendo male in difesa. Poi il divario si è allargato e ristretto in più occasioni, e sul 9 a 7 in loro favore abbiamo avuto un’occasione succulenta per accorciare, fallendola clamorosamente. Brescia merita però il mio plauso, ha meritato: squadra ordinata, esegue poche cose semplici con grande ordine e disciplina, il loro condottiero, il coach Sussarello, sa come ottenere il massimo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA