La “doppia doppia” di Smith È sempre più il valore aggiunto
Un Jaime Smith in versione extralusso contro Pesaro (Foto by Butti)

La “doppia doppia” di Smith
È sempre più il valore aggiunto

Grandi numeri per il play di Cantù nella sfida contro Pesaro

Un Jaime Smith sopra le righe, come quello apprezzato domenica contro Pesaro, sarà certamente un valore aggiunto per la Pallacanestro Cantù. Il play americano ha guidato la squadra alla vittoria con una prestazione individuale davvero convincente, realizzando 18 punti e una tripla pesantissima che ha chiuso la partita.

La luminosa serata del 31enne americano può essere decifrata anche da altre statistiche, su tutte quella inerente alla singola valutazione: 26, la più alta del match, frutto di un perfetto 100% ai liberi, 9 segnati su 9 tentati, ma soprattutto, figlio di ben 10 assist. Un numero che, per Smith, il massimo di sempre in carriera.

Il regista statunitense, infatti, non era mai andato in doppia cifra nelle sue precedenti esperienze in Lba, compresa anche quella in maglia Dinamo Sassari. Con Cantù, al suo primo anno in Brianza (2017/18), aveva infatti toccato in ben sei occasioni quota 8 assist, ma mai si era spinto in doppia cifra.

Tra le migliori performance del play, quella contro l’Olimpia Milano nell’indimenticabile sfida di Firenze, alla Final Eight di Coppa Italia del 2018: agli 8 assist distribuiti, aggiunse anche 23 punti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA