La linea verde Cantù arriva anche Picchio
Matteo Picchio, nuovo libero della Libertas Cantù

La linea verde Cantù
arriva anche Picchio

Il giovane libero prelevato da Concorezzo: «Ho mosso i primi passi con il mio nuovo capitano, Monguzzi».

Matteo Picchio sarà il secondo libero della Pool Libertas. Lo ha comunicato la società del presidente Ambrogio Molteni, che ha prelevato quello che è a buon titolo un prodotto del vivaio del Vero Volley Monza grazie alla collaborazione nata a maggio tra le due società brianzole.

Classe 2000, quello che sarà il secondo libero canturino alle spalle di Luca Butti vanta già qualche presenza in Superlega; nel corso dell’ultima stagione, invece, ha giocato a Concorezzo, in B, a fianco dell’opposto ex Cantù Matteo Daolio.

Picchio è approdato nella Città del mobile non soltanto per farsi le ossa, ma per provare anche a strappare qualche spazio nel sestetto che troverà casa nel palazzetto di Casnate con Bernate.

Di Cantù e dei suoi nuovi compagni, al momento, non conosce granché. Di certo, però, in squadra ritroverà quel Dario Monguzzi che lui stesso ricorda come suo allenatore quando mosse i primi passi nei settori giovanili: «Probabilmente lui non si ricorda - puntualizza -, ma al mio secondo anno di pallavolo, colui il quale adesso è il mio capitano (il già citato Monguzzi, vera e propria colonna portante della Libertas) era uno dei miei allenatori. Lo vedevo giocare con noi in palestra e mi sembrava un gigante: anche allora era già un punto di riferimento per noi come lo è ora per la squadra».


© RIPRODUZIONE RISERVATA