La prima volta dell’ad Popov «Cantù, vorrei vincerle tutte»
Il manager russo Roman Popov, ad della Red October Cantù (Foto by Butti)

La prima volta dell’ad Popov
«Cantù, vorrei vincerle tutte»

Il manager russo ha seguito in tribuna la partita di Champions League

Ora ha anche un volto. Roman Popov, manager russo, amministratore unico della Pallacanestro Cantù ha fatto la sua prima apparizione pubblica al PalaBancoDesio, per la prima ufficiale della squadra nei preliminari di Champions League.

Un manager in scarpe da ginnastica, per semplificare, lontano dallo stereotipo del dirigente incravattato. Vestito sportivo, tifo contenuto, era in prima fila per assistere alla partita.

E ha anche parlato della squadra e del suo lavoro nella Pallacanestro Cantù: «È un vero onore poter far parte di questa società, la migliore in Italia per calore e passione dei tifosi. Sono davvero rumorosi, nel senso migliore del termine».

Quanto può essere importante per la società l’ingresso di Cantù in Europa? «Ogni partita per noi è importante, ogni sfida, ogni competizione, che si chiami campionato, Champions League, Coppa Italia. Le vorrei vincere tutte…».


© RIPRODUZIONE RISERVATA