“La vita è bella”. Anche da sesti Cappellini e Lanotte da applausi
Luca Lanotte e Anna Cappellini

“La vita è bella”. Anche da sesti
Cappellini e Lanotte da applausi

Quinta partecipazione al Grand Prix per la fuoriclasse comasca che ha danzato sulle note di Piovani

Bravi, bravissimi, ma non quanto i dominatori della specialità. Si è chiusa al sesto posto la gara della comasca Anna Cappellini e Luca Lanotte, impegnati alla Nippongaishi Hall di Nagoya nella finalissima del Grand Prix di danza su ghiaccio.

Un sesto posto che vuol dire l’ultimo – sei le coppie ammesse all’appuntamento in Giappone -, ma ottenuto al cospetto dei migliori interpreti a livello mondiale. E che, ovviamente, ritroveranno ben presto anche ai prossimi grandi appuntamenti della stagione, su tutti le Olimpiadi di Pyeongchang in Corea del Sud a febbraio.

Essere in gara alla finale, comunque, è già stato un grande traguardo: con questa partecipazione, la quinta, hanno eguagliato il record italiano di Barbara Fusar Poli e Maurizio Margaglio.

Classifica finale: 1. Gabriella Papadakis/Guillaume Cizeron (Francia) 202,16 punti; 2. Tessa Virtue/Scott Moir (Canada) 199,86; 3. Maia Shibutani/Alex Shibutani (Usa) 188; 4. Madison Hubbell/Zachary Donohue (Usa) 187,40. 5. Madison Chok/Evan Bates (Usa) 187.15; 6. Anna Cappellini/Luca Lanotte (Italia) 185,23.n 

© RIPRODUZIONE RISERVATA