Lady Essien sulla gestione  «Il Como costa troppo»
FIORI PER AKOSUA PUNI ESSIEN (Foto by Fabrizio Cusa)

Lady Essien sulla gestione

«Il Como costa troppo»

«Prima di definire il lato sportivo, io sto esaminando la situazione economica del club e vedo che ci sono cose da cambiare»

«Questo Como costa troppo». Il silenzio è finito. Lady Essien dopo essere intervenuta in merito alle voci sulle scelte future per il Como, ribadendo la sua volontà di prendere tempo prima di decidere a chi affidare i compiti di responsabilità in società, ieri ha voluto cominciare a entrare nel merito delle linee che contraddistingueranno la sua gestione. E lo ha fatto in maniera molto chiara, con una uscita che senza dubbio non lascia indifferenti.

«Ci sono cose da cambiare»

Perchè la signora Puni Essien non è andata tanto per il sottile nel far capire che secondo lei la gestione economica della società va modificata. «Prima di definire il lato sportivo, io sto esaminando la situazione economica del club e vedo che ci sono cose da cambiare».

Un’analisi che la signora ha approfondito nei dettagli forse soltanto nelle ultime settimane, anche se naturalmente in mano a lei o quantomeno al suo staff c’era già da tempo tutta la documentazione, in particolare quella legata ai contratti dei giocatori e dei tesserati. Perchè è su questo punto che la presidente del Como ha trovato probabilmente cose che non ha gradito, come spiega lei stessa. «Sto esaminando tutti i contratti in corso, che sono stati firmati prima del mio acquisto del club, e alcune condizioni e clausole presenti non mi sembrano giustificate».


© RIPRODUZIONE RISERVATA