L’audio di Corda a Savona  Quel “Chicco” è Gentile
gentile (Foto by Diego Scappini)

L’audio di Corda a Savona

Quel “Chicco” è Gentile

Nel sonoro che spopola sul web l’attacco a un suo giocatore, l’attuale capitano azzurro: «Sa come stimolare»

C’è un audio che da qualche tempo è “salvato” sul desktop di molti tifosi comaschi. E’ preso dalla pagina Facebook ” Calciatori Brutti” che raccoglie video e sonoro curiosi o esagerati dal mondo del calcio.

Quello in questione è uno sfogo clamoroso (anzi, mica tanto, visto il personaggio) di Ninni Corda nello spogliatoio di Savona, ai tempi di quando allenava in serie C.

Una versione un po’ spinta (e anche qui nulla di sorprendente) di sfoghi famosi, tipo il famoso “Strunz” di Trapattoni, o quello di Malesani ad Atene. Corda affronta la squadra dopo un risultato non positivo, evidentemente: «Adesso mi avete rotto i c... Se domenica non vinciamo scordatevi gli stipendi sino al 15 aprile. Mi state prendendo per il c... Siamo di nuovo a due settimane fa. Chicco, ti alleni domani pomeriggio, ti alleni di domenica e ti alleni lunedì. Mi hai rotto. Ci stiamo giocando la vita e andiamo a due allora». Poi il rumore della porta che sbatte.

Il tutto, tra altri improperi e bip, e con un tono della voce fuori controllo. Beh, il quello che il sito definisce discorso motivazionale, quel Chicco aggredito come il capo dei colpevoli, è proprio lui, Federico Gentile: «Ah sì, - ride oggi il capitano del Como -, ero proprio io. È la sua maniera di caricare i giocatori. E se sono qui è perché credo che non ci sia nessuno capace di spremere energie e motivazione di Corda».


© RIPRODUZIONE RISERVATA