Liberazione Sacripanti
«Bastava un niente»

Il coach dopo il successo dell’Acqua Vitasnella contro Reggio Emilia:

«Ora vogliamo solo sorridere, dopo una partita dura, intensa, che volevamo vincere a tutti i costi».

Liberazione Sacripanti «Bastava un niente»

«Basta un niente e le partite le vinciamo. Me l’ha detto un giocatore prima di questa partita. Ecco, stasera quel “niente” l’abbiamo fatto».

Stefano Sacripanti spiega così la vittoria e, se vogliamo, anche il periodo nero: «Questo è il basket. Abbiamo perso cinque partite negli ultimi due minuti, sempre in vantaggio. Potevamo avere, sulla carta, dieci punti in più. Ora vogliamo solo sorridere, dopo una partita dura, intensa, che volevamo vincere a tutti i costi».

Una partita che mette, almeno per il momento, un po’ a tacere i mugugni della piazza: «Cantù è una città abituata al grande basket e a campionati di vertice. Devo essere onesto, quando si perde ci sono tante critiche e fa parte del gioco, ma qua il lavoro non è mai mancato. Ma mai mi sarei aspettato un palazzo così infuocato, che ci ha aiutato in tutte le maniere. Ha dato una grande dimostrazione di attaccamento alla squadra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True