Libertas Cantù e il futuro  Caio potrebbe rimanere
CAIO VOLLEY POOL LIBERTAS BRIANZA (Foto by Fabrizio Cusa)

Libertas Cantù e il futuro

Caio potrebbe rimanere

Il giocatore: «Mi piacerebbe restare, qui sono stato bene». Ma la questione è ancora aperta ad altre soluzioni

Dire quale sarà il suo futuro nella prossima stagione, in questo momento, è davvero difficile perfino per il diretto interessato. La prima esperienza in Italia, però, ha detto che il brasiliano Caio è stato uno dei giocatori più forti del torneo di A2 di pallavolo maschile, un vero e proprio punto di riferimento per la sua squadra – la Pool Libertas Cantù – che, al di là di qualche battuta a vuoto, ha aiutato la truppa del presidente Ambrogio Molteni a ottenere la tanto sospirata salvezza. Seppur sul fil di lana, ai playout la Libertas ha avuto ragione di Brescia. Centrale del Latte McDonald’s retrocessa in B; canturini ancora in A2, nonostante i costanti problemi che hanno falcidiato la compagine durante la regular season. «Non ho ancora pensato a quale potrà essere il mio futuro», dice Caio. «In questo momento sto aspettando la convocazione della nazionale brasiliana Under 23. Questo è il mio obiettivo attuale». «Dopo la nazionale – spiega – il mio primo passo sarà rimanere in Italia. Mi sono trovato molto bene quest’anno: il campionato di A2 è un torneo adatto ai giovani all’inizio della loro carriera e, sinceramente, mi piacerebbe rimanere a Cantù».


© RIPRODUZIONE RISERVATA