Libertas, test a Reggio Emilia È sconfitta, ma quanto equilibrio
Una fase del test a Reggio Emilia per la Libertas Cantù

Libertas, test a Reggio Emilia
È sconfitta, ma quanto equilibrio

Gara risolta al tie break tra due squadre di serie A2

POOL LIBERTAS CANTU’ 2

CONAD REGGIO EMILIA 3

POOL LIBERTAS CANTU’ Copelli 17, Coscione 2, Butti (L), Motzo 21, Bortolini (L2), Sette 14, Mazza 7, Rota 7, Salvador 2, Pietroni 1, Princi 5, Rizzi 1, Pellegrinelli 1. All.Battocchio, vice Zingoni.

CONAD REGGIO EMILIA Zamagni 12, Catellani, Held 3, Sesto 3, Cagni (L), Scopelliti 5, Cominetti 21, Mian 8, Garnica 5, Morgese (L), Suraci 10, Marretta 5 Ne. Cantagalli. All.Mastrangelo, vice Fanuli.

NOTE. Parziali set 22-25, 25-22, 26-24, 23-25, 20-22.

Dopo cinque set molto combattuti, la Pool Libertas ha ceduto 3-2 alla Conad Reggio Emilia nel primo allenamento congiunto tra le due squadre che si incontreranno nel prossimo campionato di serie A2.

Ancora assenti Dario Monguzzi e Tino Hanzic, Cantù è partita con Manuel Coscione in regia, Matheus Motzo opposto, Felice Sette e Giacomo Rota schiacciatori, Riccardo Copelli e Federico Mazza centrali, e Luca Butti libero. Nel quarto set Matteo Salvador è subentrato a Rota, mentre nel quinto spazio a tutti i giocatori non ancora scesi in campo.

Sotto nel primo set (22-25), la Libertas ha ripreso in mano le redini del match nel secondo (25-22) e nel terzo (26-24); la sconfitta nel quarto (23-25) ha portato al quinto, finito sul 20-22 per Reggio Emilia.

Rispetto al primo allenamento di Brugherio il muro ha funzionato meglio (9 punti), così come la ricezione (34%); bene l’attacco (52%, meno efficace la battuta (5 punti, 23 errori).


© RIPRODUZIONE RISERVATA