Lo spagnolo di Como  che punta al mondiale
allo Yacht Club Como. Da sinistra il direttore sportivo della sezione Motonautica Roberto Riggieri, Josè Salvans e il presidente Giancarlo Ge (Foto by Gianfranco Casnati)

Lo spagnolo di Como

che punta al mondiale

Josè Salvans è nato a Como nel 2006 ed abita a Villaguardia, dove il papà Armando è arrivato molti anni prima da Barcellona

Ha scelto lo Yacht Club Como per parlare dei programmi della stagione e svelare in anteprima la livrea della Yamaha 250 con la quale quest’anno correrà nel Civ per il Pre Moto 3. Josè Salvans è nato a Como nel 2006 ed abita a Villaguardia, dove il papà Armando è arrivato molti anni prima da Barcellona.

La prima esperienza con le moto, Josè l’ha fatta a soli tre anni in sella ad una minimoto e non ha mai smesso, arrivando al 2013 con la vittoria del suo primo campionato alla guida della Sg Racing, con una gran distacco sulla concorrenza. Di anno in anno ha bruciato le tappe, ottenendo risultati sempre più importanti sino alla vittoria nel 2017 del campionato italiano Fmi “dodici pollici”. Replica tricolore l’anno dopo nella stessa serie, pur avendo saltato due gare per un brutto infortunio. Il 2019 segna per Josè il salto alle ruote alte con il Pre Moto 3, ma non solo quello italiano, in quanto vince anche tre gare delle quattro wild-card del campionato francese, con due record di categoria, a Le Mans e Magny Cours. Sin qui il percorso è stato seguito sempre da un team ”familiare”, pur se gestito con professionalità, ma quest’anno le ambizioni crescono.

«Nel 2020 parteciperò al campionato italiano velocità, nella categoria Pre Moto 3 – spiega - seguito dal team Kuja Racing con la Yamaha 250, 4 tempi, che praticamente ha la stessa geometria della Moto 3, ma con una diminuzione di potenza. Gli obiettivi che intendo raggiungere sono chiari».


© RIPRODUZIONE RISERVATA