L’oro di Kaunas è anche comasco Balossi e Nasraoui sul tetto d’Europa
A sinistra Meriem Nasraoui e a destra Giorgia Balossi, le comasche campionesse d’Europa Under 16 (Foto by Fip)

L’oro di Kaunas è anche comasco
Balossi e Nasraoui sul tetto d’Europa

Con la Nazionale Under 16 hanno conquistato il titolo di categoria

Medaglia d’oro! Due comasche (ma quattro le lariane che giocano a Costa Masnaga in tutto) con la Nazionale Under 16 femminile hanno vinto l’Europeo di Kaunas superando la Repubblica Ceca (60-52) in finale, settimo successo consecutivo dopo quelli con Ungheria, Polonia, Croazia, Danimarca, Francia e Spagna.

Quella di Kaunas è l’undicesima medaglia vinta dal Settore Giovanile Femminile negli ultimi undici anni, per sette volte negli ultimi otto anni la nostra Nazionale Under 16 ha chiuso nelle prime quattro. Bronzo a Cagliari nel 2011, argento a Miskolc (Ungheria) nel 2012 (con Cecilia Zandalasini MVP), bronzo a Matosinhos (Portogallo) nel 2015, bronzo nel 2017 a Bourges (Francia). Ora, l’oro di Kaunas. Quinta medaglia personale per coach Giovanni Lucchesi.

«Una grande gioia per la nostra pallacanestro e un premio al lavoro delle Azzurre, dell’allenatore Giovanni Lucchesi e del suo staff che hanno vinto tutte le gare dell’Europeo - ha affermato il presidente FIP Giovanni Petrucci - A tutti i miei complimenti e le congratulazioni della pallacanestro italiana per il prestigioso traguardo raggiunto che ci fa guardare con ottimismo al futuro».

In finale, la miglior marcatrice della squadra di Giovanni Lucchesi è stata Meriem Nasraoui con 15 punti in doppia cifra anche Ilaria Panzera a quota 11 e Giulia Natali a 10. Caterina Gilli è stata eletta miglior giocatrice dell’Europeo.

Nella finale per il Bronzo, la Spagna ha superato la Turchia 64-47. Retrocedono in Division B Serbia, Paesi Bassi e Croazia.

L’Italia (Balossi, Natali, Panzera, Gilli, Spinelli il quintetto iniziale scelto da Lucchesi) è partita col piede giusto, tenendo le ceche a digiuno nei primi sei minuti della partita. Le Azzurre hanno chiuso il primo quarto sul +7 (14-7) e poi trovato il vantaggio in doppia cifra a due minuti dall’intervallo lungo toccando anche il +12 sul 31-19. Prima della pausa, un paio di palle perse e di contropiedi non finalizzati hanno permesso alla Repubblica Ceca di tornare a -9, sul 31-22.

Il momento migliore dell’Italia è arrivato sul finire del terzo quarto, col +22 toccato sul 48-26. La Repubblica Ceca ha trovato un paio di canestri prima dell’ultimo mini-intervallo e poi ha piazzato un parziale di 18-0 per il 48-44 chiuso della tripla di Zeithammerova a 7 minuti dalla fine. Il libero di Gilli ha mosso il punteggio, Nasraoui ci ha riportato a +7 (51-44) ma la tripla di Malikova ci ha spaventato ancora (53-49). E’ stata ancora Nasraoui dall’angolo a consegnarci il +6, di Fiserova però la tripla del nuovo -3 (55-52) a 100 secondi dalla fine. La giocata decisiva è stata ancora quella della lunga di Costa Masnaga, col 2+1 del nuovo +6 e poi Balossi ha messo il libero del +7 e l’Italia ha festeggiato un Oro storico.

Italia-Repubblica Ceca 60-52 (14-7; 31-22; 48-32)

Italia: Bovenzi, Nativi 2, Leonardi ne, Balossi 7, Natali 10, Turel ne, Spinelli 6, Gilli 9, Panzera 11, Nasraoui 15, Colognesi, Egwoh ne. All. Giovanni Lucchesi

Repubblica Ceca: Finkova 6, Hajnova ne, Zeithammerova 11, Malikova 12, Miksikova, Fucikova 2, Zdenkova 4, Fiserova 8, Chroma 5, Stloukalova 4, Pokorna, Kubickova. All. Richard Fousek

Le Finali

Italia-Repubblica Ceca 60-52

Turchia-Spagna 47-64

Classifica finale

1. Italia

2. Repubblica Ceca

3. Spagna

4. Turchia

5. Francia

6. Russia

7. Ungheria

8. Polonia 

© RIPRODUZIONE RISERVATA