L’ultima Cantù ai piani alti Iniziava tutto dieci anni fa
La Bennet Cantù della stagione 2011-2012, protagonista non solo in Italia ma anche in Europa

L’ultima Cantù ai piani alti
Iniziava tutto dieci anni fa

Nel maggio del 2010 la Ngc vinceva 3-2 la serie con Bologna conquistando la semifinale scudetto. Nel triennio successivo, finale, quarti e altra semifinale. Il periodo più luminoso degli Anni Duemila.

Sono passati ormai dieci anni da quando la Pallacanestro Cantù, allora allenata da Andrea Trinchieri, superò in gara 5 (era il 28 maggio 2010, finì 72-65) dei quarti di finale la Virtus Bologna approdando alla semifinale: fu la prima delle quattro tappe (semifinale, finale, quarti, semifinale) che in altrettanti anni con Trinchieri coach sono stati, per costante presenza ai livelli più alti, il periodo più luminoso del basket canturino degli anni Duemila.

A partire quindi da quei quarti di finale vinti 3-2 («eravamo partiti con la salvezza come unico obiettivo, arrivammo in semifinale» ricorda l’allora allenatore della Ngc), prima dell’eliminazione 0-3 contro Siena.

Il top a livello nazionale arrivò l’anno dopo. La Bennet chiuse al 2° posto la regular season, si sbarazzò di Varese 3-0 nei quarti, superò Milano 3-1 in semifinale (74-62 al Forum il 5 giugno 2011), prima di dover cedere 1-4 nella finale, ancora contro Siena, perdendo fuori gara-5 per 63-61.

Una pagina sull’argomento sulla Provincia di mercoledì


© RIPRODUZIONE RISERVATA