Manzi, Puppi, Belotti e Giudici Poker comasco per il Tricolore
Francesco Puppi e Gloria Giudici saranno in gara

Manzi, Puppi, Belotti e Giudici
Poker comasco per il Tricolore

Sperare in una medaglia non è un’utopia, con il “meglio” della corsa in montagna made in Como schierata alla partenza del Campionato italiano a staffette

Francesco Puppi, Emanuele Manzi, Valentina Belotti e Gloria Giudici. Sperare in una medaglia - magari anche la più pregiata - non è un’utopia, con il “meglio” della corsa in montagna made in Como schierata alla partenza del Campionato italiano a staffette. Senza dimenticare che nell’anteprima di oggi, sarà in gara con i colori dell’Atletica Lecco, l’albavillese Elisa Pastorelli in coppia con Francesca Gianola, nel tricolore riservato alle Juniores.

La location è quella di Saluzzo che l’anno scorso ha ospitato la prima prova dell’individuale. Ovviamente i comaschi non avranno la strada spianata e non solo per gli avversari: non fosse altro per il fatto che il percorso prevede, lungo i 6.875 metri per ogni frazionista, un dislivello positivo di 330 metri. Francesco Puppi, con la casacca dell’Atletica Valle Brembana e la collaborazione dei compagni Nadir Cavagna e Pietro Sonzogni, può tenere sulla corda il Corrintime dei gemelli Martin e Bernard Dematteis, il Valli Bergamasche di Rambaldini e Chevrier e la sempre competitiva Recastello, aspiranti alla conquista dell’oro.

Sarà più complicato per Emanuele Manzi, in lizza con Stefano Pelamatti e Alessandro Gelmi per i colori dell’Us Malonno, puntare al podio ma il cremiese (41 primavere) darà come al solito il massimo.

Nel femminile (la staffetta è a due elementi) saranno in gara le compagne di vita dei due campioni comaschi. Ed entrambe con la voglia di mettersi in luce e fare bene: Valentina Belotti (signora Manzi) con Elisa Sortini per l’Atl. Alta Valtellina; Gloria Giudici (fidanzata di Puppi) con Barbara Bani Free-zone.

Anche per loro le avversarie non mancheranno, anche se hanno le carte in regola per fare bene. Tra le Juniores può fare molto bene la comasca Elisa Pastorelli.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA