Mauri: «Cantù in Europa? A noi piacerebbe molto»
Il capitano Jeremy Chappell, uno di quelli che la Pallacanestro Cantù proverà a trattenere (Foto by Butti)

Mauri: «Cantù in Europa?
A noi piacerebbe molto»

Nuovo appuntamento live con “Chiedilo alle società!”, l’operazione trasparenza della Red October

Nuovo appuntamento live con “Chiedilo alle società!”, l’operazione trasparenza della Pallacanestro Cantù.

Al tavolo, l’amministratore delegato Andrea Mauri e il senior advisor Angelo Zomegnan. Quest’ultimo ha preso la parola per primo: «Abbiamo ottenuto risultati inaspettati, ora si deve guardare avanti per confermarci e provare a migliorare. In Italia e in Europa. Sì, perché stiamo suscitando l’appeal di grandi marchi internazionali».

Meno pacato l’intervento di Mauri, accalorato per quanto ha letto in questi giorni sui social network: «È svilente leggere certi tweet: stiamo facendo un percorso, ammettiamo qualche ritardo. Ma pensavo di non dover più leggere, sei mesi dopo, messaggi di accusa. Un po’ di rispetto pensavamo di averlo guadagnato, se però il forum dei tifosi ci dice sempre cosa dobbiamo fare…».

E poi, lo stesso Mauri, incalzato dai tifosi: «Chappell? Ci stiamo lavorando. Thomas? Difficile».

E Cantù in Europa? «Non dipende da noi. Se qualcuno rinunciasse o arrivasse una wild card, ci piacerebbe sfruttare questa occasione».



© RIPRODUZIONE RISERVATA