Monguzzi (Libertas Cantù) «Tre punti fondamentali»
Dario Monguzzi (Libertas Cantù) (Foto by Cusa)

Monguzzi (Libertas Cantù)
«Tre punti fondamentali»

Il capitano prova a suonare la carica dopo il successo di Reggio Emilia

«La stagione è lunghissima. Adesso ci aspetta tutto il ritorno con tanti punti da fare per il morale, per la classifica, per i nostri tifosi». Capitan Dario Monguzzi suona la carica ai suoi compagni.

La vittoria di domenica a Reggio Emilia, infatti, ha rialzato il morale d’una squadra che dopo il brutto ko subito a Santo Stefano da Mondovì sembrava destinata a complicarsi ulteriormente il cammino verso la salvezza. Così non è stato e, alla prima occasione utile, la Libertas ha incassato tre punti in Emilia, inguaiando la Conad ora ultima dell’A2 proprio a braccetto con Cantù. «Sono stati tre punti importanti, fondamentali nonostante la classifica ci veda ancora come fanalino di coda. Questi punti ci servono per mantenerci vicino a tutte le altre avversarie, che in questo momento fanno risultato perfino contro le più forti. Era importante fare punti e li abbiamo fatti», racconta Monguzzi.

Il fondo classifica, invero, è sempre più intasato. Alla fine del campionato saranno due le compagini che dall’A2 scivoleranno in A3. Al momento, le ultime quattro sono raggruppate in quattro punti, dai fanalini di coda Cantù e Reggio Emilia, entrambe a 9 punti, fino alla Materdominivolley.it, che è quartultima con 13, passando per la terzultima, ossia Mondovì, che di lunghezze ne ha 11 in virtù della vittoria colta a fine 2019 proprio nella Città del Mobile.

Se poi si fa un passo più in alto, la quintultima piazza è rappresentata da Lagonegro con 14 punti, a +5 sull’ultima. «Continuiamo a lavorare. Dobbiamo fare quanti più punti possibile per scollarci dal fondo della classifica, cercando di mettere sotto di noi gli altri», prosegue Monguzzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA