Monza incorona Segù E premia altri comaschi
La Mercedes di Luca Segù (Foto by Selva)

Monza incorona Segù
E premia altri comaschi

È stato un weekend importante per i nostri piloti

Comaschi sul podio nell’apertura di stagione dei campionati tricolori velocità sulla pista di Monza. Pur se in serie diverse e in alternanze di gare, ci sono podi importanti: sul gradino più alto Luca Segù proprio a conclusione di giornata,dopo un immeritato ritiro di sabato. Sul secondo Alessandro Giardelli e Giacomo Barri, per chiudere due volte sul terzo Marco Butti. Niente podio, invece, per Davide Uboldi.

Ma andiamo con la cronaca. Inizia all’insegna delle pessime condizioni meteo la serie GT Sprint 2021. Un violento acquazzone caduto per tutto il pomeriggio di sabato e nei primi giri di gara 1 disputati in regime di safety car, ha reso impraticabile la pista e, pertanto, la direzione corsa ne ha deciso la sospensione al 5° passaggio.

Ieri ripresa della gara sospesa, che però nella massima serie, la GT3 non è a favore a Luca Segù, che nelle qualifiche aveva guadagnato la pole. Il pilota comasco, alla guida della Mercedes Amg di Antonelli Motorsport, in alternanza con l’israeliano Bar Baruch , infatti, è stato costretto al ritiro per un contatto con la Honda di Guidetti-De Luca. Ma Segù si rifà completamente in gara 2, conquistando una netta vittoria, che lo rilancia nella classifica delle due giornate. «Una vittoria importante – è raggiante Segù – dopo l’incidente che mi ha buttato fuori in gara 1. Ci voleva questo successo, anche per il team che mi ha dato fiducia».

Parlando sempre di gara 1, nella GT Cup, la classe riservata alle vetture in configurazione monomarca, ottimo secondo gradino del podio di Alessandro Giardelli alla guida della Porsche di Dinamic Motorsprt , dietro all’olandese Daan Pijl e Fabio Vairani.

Quinto di classe l’equipaggio Giacomo Barri e Ermanno Dionisio, al volante della Lamborghini Huracan. Ribaltamento di posizioni in gara 2, dove mentre Giardelli arriva quarto ai piedi del podio, guadagna il secondo gradino Giacomo Barri.

In luce nel weekend monzese le promesse dell’automobilismo comasco. Ottimo esordio nelle Tcr Italy, infatti, del sedicenne Marco Butti, passato dai kart alle ruote coperte, con la Volkswagen Golf Gti Tcr del Team Elite MotorSport, che chiude entrambe le gare sul terzo gradino del podio della classe delle vetture con cambio Dgs.

La pista di casa, invece, è ingrata per Davide Uboldi, impegnato nel campionato italiano Sport Prototipi. Il pluri campione comasco parte molto bene con i migliori tempi nelle prove libere, fermando i crono in 1’52’’350. Sotto la pioggia battente di sabato è una vera lotta per la pole, andata al campione in carica Giacomo Pollini, che mette due decimi tra la sua Wolf Gb08 Thunder e quella del comasco. In gara 1, purtroppo una tamponata in partenza lo costringe a dover recuperare terreno dall’ultima posizione e con una bella rimonta riesce a concludere decimo. Gara 2 vede il portacolori di Uboldi Corse stare sempre tra i primi e concludere terzo alla bandiera a scacchi. Ma per Uboldi scatta una penalità di 5”, che lo fa purtroppo retrocedere al quinto posto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA