Butti ha bruciato tutte le tappe
Pilota ufficiale Audi a 16 anni

La crescita esponenziale del talentino di Porlezza

Butti ha bruciato tutte le tappe Pilota ufficiale Audi a 16 anni
Marco Butti, 16 anni di Porlezza

Diciassette anni tra poco più di un mese, il 29 marzo prossimo, ed è già il rookie più gettonato del momento. Parliamo di Marco Butti, che è stato chiamato in un team professionale a comporre l’equipaggio di Audi Sport Italia con il 28enne siciliano Simone Patrinicola al volante della R8 Lms Gt3 nel Campionato Italiano Gran Turismo Sprint 2022.

Per entrambi sarà la prima volta nel tricolore Gt, così come lo sarà per Audi Sport Italia che - come ci tengono a precisare Roberta Gremignani, team owner ed Emilio Radaelli team manager – nelle sue tredici stagioni di presenza nella serie nazionale non aveva mai schierato due piloti esordienti.

L’ascesa del giovane pilota porlezzese è stata folgorante: partito solo tre anni fa nel karting e a fine 2019 con un test in F4 , l’anno scorso ha chiuso la stagione a novembre con la vittoria assoluta a Monza dello Special Rally Circuit, dopo aver ottenuto in pista due titoli Under 25, l’argento nel Tcr Dgs Europa a soli 16 millesimi dall’oro,l’argento in Coppa Italia Turismo e il bronzo nel tricolore Tcr Dsg Italy.

«Sono più che motivato di essere entrato a far parte come pilota ufficiale a soli sedici anni di un team così prestigioso a livello europeo – così Marco Butti – come Audi Sport Italia e ringrazio Emilio Radaelli e Roberta Gremignani,per avermi dato questa grande opportunità. Ringrazio ovviamente anche tutti i miei sponsor che mi sostengono. Affronterò la stagione con tutta la grinta che mi ha sempre contraddistinto».

Ti senti pronto a cambiare completamente concetto di guida? «Dalla trazione anteriore che ho utilizzato lo scorso anno nel Tcr passerò a quella posteriore e con una vettura con molti più cavalli, ma penso che questo non sarà un problema. Mi adatterò alla guida, così come mi sono adattato ogni volta che sono salito su una macchina da corsa, dalla F4 ad una vettura da rally, grazie alla mia famiglia impegnata con successo in questa disciplina. Non ho ancora provato la R8 Lms, ma a breve sono in programma dei test di avvicinamento alla stagione agonistica, non vedo l’ora di scendere in pista».

Il primo impegno ufficiale per l’equipaggio Butti-Paternicola sarà a Monza dal 22 al 24 aprile, teatro del primo appuntamento della serie Sprint, a cui seguiranno le tappe di Misano (3-5 giugno), Imola (2-4 settembre) e Mugello (21-23 ottobre).

Ma forse questa non è la sola sorpresa che Butti ci ha fatto. Probabilmente qualcos’altro bolle in pentola e presto lo sapremo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}