Malore per Re senior
Soccorso dal figlio

È successo al Rally del Casentino: tutto è finito bene, era solo un colpo di calore per l’esperto pilota

Malore per Re senior Soccorso dal figlio
FELICE RE A DESTRA CON MARA BARIANI
(Foto di Gianfranco Casnati)

Nel bene e nel male, comaschi protagonisti al Rally del Casentino, quarta prova dell’IRC (International Rally Cup) 2019. Un rally tiratissimo e arroventato dal clima, che ha fatto vivere un finale inatteso: Felice Re, che vedeva già il terzo gradino del podio, nell’ultima prova speciale ha avuto un malore improvviso nell’abitacolo della sua Skoda Fabia R5, con a fianco l’inseparabile navigatrice Mara Bariani.

Il figlio Alessandro, in quel momento sesto, si è fermato, ritirandosi ovviamente dalla gara, per soccorrere il padre ed accompagnarlo in ospedale con l’ambulanza. Paolo Porro, assieme a Paolo Cargnelutti sulla Ford Fiesta Wrc, invece, ha conquistato un secondo posto preziosissimo, che riapre il campionato ad una prova dal termine e con una classifica molto corta, grazie anche alla vittoria di Marco Signor, che sinora non aveva fatto risultati eclatanti.

Ma l’attenzione comunque è stata soprattutto concentrata su Felice Re, che però, dopo il ricovero in ospedale e le cure prestategli dai sanitari, si è ripreso e già ieri è stato dimesso. «Abbiamo preso un brutto spavento – spiega Re Junior che ovviamente non ha voglia di parlare della gara – ma fortunatamente tutto si è risolto bene. Papà ha avuto evidentemente un colpo di calore, ma ha reagito bene alle cure. Dagli esami del sangue i valori sono ovviamente sballati, ma i sanitari l’hanno dimesso dall’ospedale e avrà modo di curasi a casa e riprendersi presto, Ringrazio tutti coloro che lo hanno assistito a fine prova, quando si è sentito male e i tanti amici che si stanno interessando al suo stato di salute. La cosa più difficile è stata spiegargli che sarebbe stato terzo assoluto e primo di R5».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True