Nell’Olimpo dei 40 e più punti Gaines è con Mannion e Riva
Frank Gaines (Acqua San Bernardo Cantù) (Foto by Butti)

Nell’Olimpo dei 40 e più punti
Gaines è con Mannion e Riva

L’esterno della San Bernardo Cantù entra di prepotenza nella storia del club. È il terzo miglior realizzatore in partita singola

Solo quattro coloro i quali hanno indossato la maglia della Pallacanestro Cantù nell’ultimo trentennio riuscendo a mettere a referto un quarantello. Frank Gaines, l’ultimo in ordine di apparizione a essersi iscritto a questo club esclusivo, si è infatti aggiunto a Pace Mannion, Antonello Riva e Michael Curry.

Uno solo tra costoro è riuscito ad andare oltre, toccando quota 50 punti realizzati - record di società - ed è l’ormai 58enne nativo di Salt Lake City, in Brianza dal 1989 al 1993: Mannion è riuscito nell’impresa nell’annata 1990-91 confezionando il proprio score nell’arco di 39’, tirando 9/11 da 2, 8/12 da 3 w 8/1 dalla lunetta per un 48 di valutazione. Lo stesso giocatore, sempre in maglia Clear, sempre nello stesso campionato e sempre contro la stessa avversaria - Torino - ha prodotto una partita da 45 punti in 42’ (il match andò al supplementare), con 12/17 da 2, 3/5 da 3, 12/15 ai liberi, 10 falli subìti per un sontuoso 56 di valutazione.

Tra queste due eccezionali performance si inserisce il bomber per eccellenza non solo della Pallacanestro Cantù ma dell’intero basket italiano. Alludiamo, ovviamente, ad Antonello Riva - classe 1962 - che a sua volta nel corso della medesima stagione (’87-88) nei panni Vismara ha preso di mira Brescia stampandone una prima volta 47 in trasferta (giocando 40’ e tirando 8/14 da 2, 7/15 da 3, 10/14 ai personali con l’aggiunta di 13 falli subìti) e una seconda 45 in casa toccando il 48 di valutazione.

Il nome di “Nembo Kid” compare la bellezza di sette occasioni nell’elenco delle 13 prestazioni dai 40 punti in su siglate da un giocatore canturino. Ciò significa che più della metà delle volte è stato l’Antunel da Rovagnate a porre in calce la propria firma: oltre alle due già citate, una da 44, tre da 41 e una da 40. Davvero tanta roba...

In questa stessa graduatoria, Mannion compare in quattro circostanze poiché ci sarebbe da riferire anche di un 42 (con 7/10 nelle triple, 8 assist e qualcosa come 54 di valutazione al Pianella contro Caserta) e di un 41 (in un derby in trasferta a Varese).

Tra i top ecco spuntare anche Michael Curry - a Cantù nella stagione 1993-94, giunto peraltro al termine del girone d’andata - l’americano proprio quest’anno cinquantenne: 41 punti per lui nei playout a Fabriano con 9/12 da 3, 8 falli subìti e 47 di valutazione in 40’. Tra l’altro, quelle nove triple a bersaglio costituiscono tuttora il record societario in una singola gara.

Infine, ecco lo straordinario Frank Gaines del Forum di Assago inserirsi al terzo posto assoluto tra i top scorer assoluti della Pallacanestro Cantù nonché al quinto per singola prestazione: 44 punti totalizzati in “soli” 31 minuti. Per il giocatore americano record stagionale di triple realizzate in una singola gara (8) e di tiri realizzati (14). Al momento Gaines è primo nella classifica dei marcatori del campionato con 20.6 punti di media, dopo aver scavalcato nel turno precedente in un colpo solo sia James Blackmon (20.4) che Erik McCree (19.4) della VL Pesaro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA