Oggi c’è la  Coppa Italia Prove tecniche per il Como
Daniel Bradaschia dovrebbe far parte oggi del trio dietro le punte utilizzato da mister Andreucci (Foto by foto cusa)

Oggi c’è la Coppa Italia
Prove tecniche per il Como

Alle 18 a Seregno prima uscita ufficiale della squadra azzurra che affronterà i lecchesi dell’Olginatese.

Si comincia. È un inizio certamente particolare, è una squadra ancora un po’ lontana da quello che, si presume e si spera, sarà il Como del campionato. Ma oggi pomeriggio contro l’Olginatese a Seregno - si gioca alle 18, diretta web della partita sul nostro sito, www.laprovinciadicomo.it - per la prima volta in questa stagione la nuova squadra scende ufficialmente in campo. Anche, dichiaratamente, per sperimentarsi e mettersi alla prova sul serio.

Andreucci, con onestà, racconta le cose per quelle che sono. «Dobbiamo soprattutto mettere alla prova noi stessi, siamo ancora in questa fase come è normale che sia nella nostra situazione. Ma c’è molto entusiasmo e molta voglia da parte dei ragazzi, e di tutti noi».

I problemi al momento sono ancora tanti, a cominciare dal numero piuttosto risicato di giocatori a disposizione. Sino a ieri verso sera il tecnico ha dovuto fare le sue valutazioni per capire chi inserire nella lista dei convocati, cercando di fare le scelte giuste anche tra i più giovani aggregati al ritiro. In attesa di novità dal mercato, ci sono anche un paio di situazioni ancora da sistemare a livello di tesseramento, per motivi burocratici, come nel caso del portiere Gozzi o del giovane esterno di difesa Zukic. Situazioni che potrebbero non risolversi in tempo utile per la partita e che restringono ancora di più le possibilità di scelta. Inoltre, c’è il discorso legato all’obbligo di impiego dei giovani, visto che già dalla Coppa Italia entrano in vigore tutte le regole del campionato.

Se i novanta minuti finiranno in parità, la gara si risolverà passando direttamente ai calci di rigore. Chi vince affronta nel turno successivo la Pro Patria, la partita è in programma per domenica 27.


© RIPRODUZIONE RISERVATA