Oggi sentenza Como  Ma è caos ripescaggi
ROBERTO FELLECA (Foto by Fabrizio Cusa)

Oggi sentenza Como

Ma è caos ripescaggi

Ha suscitato tensioni la dichiarazione del presidente della serie B che chiede il blocco dei ripescaggi. Il che, evidentemente, ridurrebbe il numero dei posti

Oggi verdetto sull’iscrizione del Como In C. Un’impresa non semplice quella che oggi a Roma affronterà l’avvocato Eduardo Chiacchio. Ma i margini di speranza ci sono, magari anche avvalendosi della richiesta «in via meramente subordinata, di statuire la rimessione in termini della stessa ricorrente, concedendole un breve, ma congruo lasso temporale, ai fini della produzione di due garanzie fideiussorie... in sostituzione della somma versata mediante bonifici bancari». Quindi, sia pure in via subordinata, il Como chiede anche del tempo per poter trasformare i bonifici in fidejussioni.

In udienza oggi anche il Santarcangelo, che chiede la riammissione in C, e il Prato, il cui ripescaggio è stato respinto per mancata disponibilità dello stadio, situazione forse meno rimediabile di quella del Como.

Intanto ieri ha suscitato tensioni la dichiarazione del presidente della serie B che chiede il blocco dei ripescaggi. Il che, evidentemente, ridurrebbe il numero dei posti liberi in C dai previsti sette a quattro, di cui tre già occupati. Il Como dovrebbe quindi preoccuparsi se il Prato dovesse vincere il suo ricorso.

Ma in questo senso è ancora tutto da stabilire, anche per via di procedimenti ancora in corso, come quello dell’Entella che chiede la riammissione al posto del Cesena e libererebbe così un altro posto. Insomma, vincere il ricorso darebbe comunque la certezza di poter fare la C.n 

© RIPRODUZIONE RISERVATA