Oppizzio, collezionista di medaglia Oro, argento e bronzo ai Tricolori
Davide Oppizzio (a destra) nel podio a tre della sbarra

Oppizzio, collezionista di medaglia
Oro, argento e bronzo ai Tricolori

Il figinese è stato tra i grandi protagonisti della gara Gold di Mortara

Oro, argento e bronzo. Davide Oppizzio è salito su tutti e tre i gradini del podio nelle finali di specialità nel Campionato italiano Gold di artistica maschile.

Il figinese, sulla pedana del palazzetto di Mortara, ha intascato il tricolore, nella categoria Junior 3, nella sbarra; la piazza d’onore nel corpo libero e il terzo posto nel cavallo con maniglie. Il portacolori della Ginnastica Meda era reduce da una deludente prestazione nel concorso generale con un settimo posto che non lo può soddisfare.

La gara era iniziata nel modo migliore con il comasco che era in testa dopo la terza rotazione. Poi è successo di tutto:un errore agli anelli che lo ha mandato in affanno; la caduta al volteggio; la penalizzazione di un punto per una caduta alle parallele e una sbarra, dove ha presentato alcuni elementi nuovi, compreso tre salti, eseguita con diversi errori.

E proprio la sbarra è stata ieri l’attrezzo clou. Oppizzio non sarebbe nemmeno dovuto salire in pedana, essendo rimasto fuori dai migliori otto ma è stato ripescato come prima riserva. Il comasco non ha sbagliato nulla e alla fine ha messo a referto il punteggio di 12,500 che gli ha permesso di conquistare l’oro alla pari di Alessandro Corrado e Riccardo Barbiero. Un titolo tricolore che conferma le grandi qualità del comasco che è l’erede di Andrea Coppolino (fa parte della stessa società del novedratese) e di Tommaso De Vecchis (che è ancora in piena attività). Oppizzio si è messo al collo l’argento al corpo libero. Qui con un po’ di rammarico visto che era entrato in finale con il primo punteggio.

Ieri invece con 13,350 si è visto superare da Alessandro Corrado, primo con 13,500. Il tris di medaglie si è concluso con il bronzo al cavallo con maniglie. Il figinese con 12,150 è stato preceduto da Steven Matteo, secondo con 12,600 e dal solito Corrado, primo con 12,650. Il tricolore si è chiuso con un bilancio estremamente positivo per il ginnasta comasco che ha dimostrato di avere un grande carattere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA