Ori universitari in pista per Proserpio e Meletto
Silvia Meletto

Ori universitari in pista
per Proserpio e Meletto

Comaschi protagonisti alla rassegna di L’Aquila

Per l’ottavo anno consecutivo il Cus Milano si è aggiudicato lo scudetto dei campionati italiani universitari di atletica leggera a l’Aquila.

Presenti 42 atenei e il meneghino ha primeggiato sia con le donne (110 punti) sia con gli uomini (86), superando nelle singole classifiche Cus Torino (60/50), Cus Padova (56) e Cus Modena/Reggio Emilia (47), nonché dominando nella combinata. In ambito femminile sesto il Cus Insubria (40).

Dal successo collettivo targato Milano a quelli individuali con due comaschi che brillano d’oro: Silvia Meletto (4x100-4x400) e Giacomo Proserpio (martello).

Il plurititolato figinese (Atletica Lecco) ha fatto tabula rasa lasciando lontani gli avversari con i suoi tre lanci messi a referto di cui il più lungo (2°) è stato di 68,71 (66,85 e 66,94 gli altri due).

Splendida doppietta per l’oltronese (Atletica Brescia) effettuando il lancio della 4x400 e terza frazionista di quella veloce . Gare chiuse con i rispettivi tempi di 3’47”31 e 46”63. Per la Meletto pure un 5° posto sul giro di pista (57”15).

Un contributo all’affermazione maschile l’ha dato anche il centrolariano Mattia Geninazza (Cus Pro Patria Milano) chiudendo in settima fila i 1500 (3’55”20).

Per il Cus Insubria 11° degli 800 il canturino Federico Maione (1’55”42, Free Zone).


© RIPRODUZIONE RISERVATA