Chiamiamole ancora Rane RosA1
Altra magia per restare nell’olimpo

Battuto Milano nella bella dei playout e salvezza centrata per le ragazze della Como Nuoto Recoaro

Chiamiamole ancora Rane RosA1 Altra magia per restare nell’olimpo
La grande festa, le Rane Rosa sono salve
(Foto di Cusa)

COMO NUOTO RECOARO – NUOTO CLUB MILANO 12 – 11

COMO NUOTO RECOARO: Frassinelli, Romanò M. (1), Fisco (2), Tedesco, Iannarelli, Giraldo (4), Bianchi (1), Troncanetti, Romanò B. (3), Lanzoni (1), Pellegatta, Radaelli, Cassano. All.: Pozzi.

NUOTO CLUB MILANO: Giannoni, Apilongo (2, 1 su rigore), Trombetta, Di Lernia, Repetto A. (3), Repetto L. (1), Iglio, Pinto, Tosi (1), De Vincentiis (3), Frigoli, Daverio (1), Friz. All.: Binchi.

Arbitri: Gomez di Napoli e Pinato di Nervi.

NOTE: parziali: 2-3, 3-3, 4-3, 3-2. Sup.num.: Como Nuoto Recoaro 1 su 4, NC Milano 2 su 7. Rigore fallito da Fisco (CN) nel secondo tempo (traversa). Spettatori: 350 circa.

MONZA – Niente lacrime, solo una grande, esplosiva, condivisa gioia collettiva saluta la vittoria decisiva delle Rane Rosa nello spareggio dei play-out. Milano si accomoda in serie A/2, per la Como Nuoto Recoaro è il momento della festa, al resto si penserà magari da domani. Non era iniziata bene la partita: Tosi e Anna Repetto fanno scappare avanti le ospiti (0-3), Alice Giraldo estrapola tutto il suo repertorio di tiro e per tre volte mette la sfera alle spalle di Giannoni (3-3).

Si respira, ma dura poco, Milano torna avanti e le sorelle Romanò confezionano il nuovo pari: Bianca, in particolare, tira al volo (finalmente!) e mette fuori causa l’estremo milanese (5-5). Tedesco instaura un duello personale in difesa sulla centrale Apilongo, la partita ora vive sulla tensione massima, ogni errore può costar caro. Il capo ultras si spinge fino alla “curva” ospite per incitarli a sostenere anche loro le Rane Rosa, Milano cerca ancora di mettere la testa avanti ma fa sempre più fatica. Dopo il gol di De Vincentiis con la difesa un po’ scoperta (7-8), pareggia Giraldo, miglior realizzatrice, in controfuga. Apilongo, ancora lei, gira al volo (8-9) e Rebecca Bianchi infiamma la Pia Grande (9-9). Lanzoni lotta come un leone sottoporta, Iannarelli non trova la conclusione vincente per due volte, Fisco la mette, complice una deviazione di non si sa chi: è il primo vantaggio (10-9), mancano meno di quattro minuti. Bianca Romanò trova una doppietta meravigliosa nel finale e regala la sicurezza alle Rane Rosa (12-10).

Sul gol di Repetto la Como Nuoto Recoaro può controllare fino al termine, il count-down è festoso, roboante, coinvolgente, gli applausi e gli abbracci non hanno mai fine. Arrivederci in serie A/1, e grazie, Rane Rosa: la città può, anzi deve esser fiera di voi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}