Libertas, nuovo coach
Arriva Caporusso

Classe 1990, nato ad Altamura, il neo-tecnico non è nuovo al campionato di serie A2: la scorsa stagione, infatti, ha infatti guidato la Synergy Mondovì

Libertas, nuovo coach Arriva Caporusso
Francesco Denora Caporusso
(Foto di Alberto Gaffuri)

Francesco Denora Caporusso è il nuovo primo allenatore della Pool Libertas Cantù. Classe 1990, nato ad Altamura, il neo-tecnico non è nuovo al campionato di serie A2: la scorsa stagione, infatti, ha infatti guidato la Synergy Mondovì, che ha chiuso la stagione sull’ultimo gradino della classifica.

Per Denora Caporusso, quella appena finita in Piemonte non è stata la prima esperienza da head coach. In A3, infatti, aveva allenato in precedenza sia l’Aurispa Alessano (2019-2020) sia l’Aurispa Libellula Lecce (2020-2021), con l’esordio in A2 arrivato invece alcuni anni prima alla Rinascita Lagonegro, società con la quale, da secondo di Paolo Falabella aveva guadagnato la promozione dalla serie B.

«La chiamata di Cantù – dice Denora Caporusso - mi ha fatto molto piacere: è una società solida e della quale ho sempre sentito parlare molto bene. Dentro di me, onestamente, quando abbiamo giocato contro il Pool Libertas, mi sono detto: “forse, prossimamente, tra qualche anno, potrebbe essere un buon step per la mia carriera”. Ma mai avrei pensato che sarebbe successo così in fretta».

Il passaggio dell’ormai ex Battocchio a Porto Viro, insomma, ha accelerato le cose, con la necessità per la Libertas di guardarsi attorno per trovare un tecnico cui affidare la prima squadra e, sull’altro versante, la disponibilità del nuovo allenatore visto quanto accaduto a Mondovì. Una concatenazione di eventi, questi due, che hanno creato le giuste condizioni per un matrimonio sportivo su cui costruire la Cantù 2022-2023, compito nel quale la società chiederà a Denora Caporusso di essere protagonista.

«Per quanto riguarda la prossima stagione – prosegue – l’obiettivo è quello di dar fastidio a tutti e toglierci qualche soddisfazione. Prima di parlare di classifica, che in questo momento è un po’ difficile perché i roster sono ancora nascosti, possiamo dire che si preannuncia una stagione di altissimo livello, sentendo le voci che circolano per le varie squadre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True