Stroppa accende la Tecnoteam: «Visto? Sappiamo giocare bene»

Volley A2Lo strepitoso successo con Brescia rilancia le ambizioni gialloblù.

Stroppa accende la Tecnoteam: «Visto? Sappiamo giocare bene»
Federica Stroppa contro la Valsabbina Millenium Brescia

Se immediatamente dopo la fine dei giochi quello percepito da Federica Stroppa è stato «un senso di liberazione, proprio bellissimo» è chiaro che il 3-0 rifilato alla capolista Valsabbina Millenium Brescia va al di là del seppur prestigiosissimo risultato colto nel confronto con la prima della classe del girone A di serie A2.

Boccata d’ossigeno

Per la Tecnoteam in cerca d’identità intravvista, ma soltanto a tratti, nelle prime otto giornate di campionato, l’incredibile successo colto alla nona partita, per giunta in un derby lombardo all’apparenza proibitivo data la distanza in classifica tra le due formazioni scese in campo al Palafrancescucci, è stato una vera boccata d’ossigeno.

«Abbiamo fatto una partita molto molto bella, tutte insieme. Abbiamo giocato molto bene e quando l’ultimo punto è caduto è stata veramente una liberazione per tutto», racconta l’opposto classe 1997.

Bresciana, 77 punti negli otto match da lei disputati nella stagione 2022-2023, Stroppa è arrivata in estate ad Albese con Cassano da Macerata, compagine con cui lo scorso anno ha affrontato l’A2 dopo un anno di B1 a Offanengo. Il suo sorriso, al termine dell’incontro con Brescia, la dice lunga sul senso di rilassatezza che un risultato netto come quello ottenuto a Casnate con Bernate abbia portato con sé.

L’Albese Volley Como vista in precedenza, lo si è detto più volte, non aveva mai convinto fino in fondo. L’ultima prova in ordine di tempo, però, ha reso merito alle aspettative fin qui non perfettamente rispettate nei confronti di un gruppo allestito non certo per traccheggiare nelle parti basse della classifica.

«Siamo state molto brave, abbiamo lavorato molto bene a muro e abbiamo tenuto», prosegue Stroppa che, con i suoi 11 punti personali, ha sicuramente dato una mano a un collettivo che si spera possa aver raggiunto un deciso cambio di mentalità sul recente passato. «Anche se facevamo un errore, passavamo avanti. Questa partita ha dimostrato che sappiamo andare oltre», conferma Stroppa, convinta che quel carattere altalenante che finora ha caratterizzato la stagione può, e deve, essere rinfrancato dalla prestazione offerta contro la Valsabbina Millenium.

«Il nostro obiettivo»

«Siamo state sempre concentrate, senza perdere il nostro obiettivo. Dobbiamo giocare così, tutte assieme, sempre, per esprimere un buon gioco. Speriamo che questo sia il via per aprire a delle buone prestazioni per il futuro», conclude.

Alla fine del girone d’andata mancano due sole gare. La prima, domenica prossima ancora in casa contro la Futura Volley Busto Arsizio; la seconda e ultima, tra due settimana, a sassuolo contro la Bsc Materials.

© RIPRODUZIONE RISERVATA