Para ice, Stillitano adesso ci crede «Sulla strada giusta per Pechino»
Un’azione dell’Italia nel preolimpico

Para ice, Stillitano adesso ci crede
«Sulla strada giusta per Pechino»

Nuova vittoria nel preolimpico per la Nazionale con il portiere comasco

«Abbiamo quasi staccato il biglietto per Pechino». Usa il condizionale Santino Stillitano, per una giusta prudenza e per il mancato conforto dell’aritmetica.

La vittoria per 3-2 di ieri a Berlino sulla Slovacchia, lancia però l’Italia in testa, da sola, al girone di qualificazione per le Paralimpiadi invernali del prossimo mese di marzo, a due giornate dal termine del torneo.

Aver sconfitto un’avversaria diretta come la Slovacchia, ha fatto fruttare al massimo lo stop della Norvegia, un’altra delle aspiranti ai due posti per Pechino, contro la Germania.

Oggi il portiere bregnanese e i compagni hanno un giorno di riposo e poi torneranno sul ghiaccio domani per misurarsi contro il Giappone, nella partita che potrebbe consegnare il pass. E per il comasco sarebbe il coronamento di un sogno: quello della quarta Paralimpiade in carriera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA