Pashutin: «In difesa  nessun passo in avanti»
Coach Evgeny Pashutin

Pashutin: «In difesa

nessun passo in avanti»

L’allenatore della Red October commenta la sconfitta della sua squadra a Bologna.

«È stata una partita molto dura - così Evgeny Pashutin al termine di Bologna-Cantù - non siamo riusciti a controllare il ritmo e i rimbalzi di Bologna. A causa delle rotazioni abbiamo cominciato a perderci: la gara è cambiata nel secondo quarto».

Contrariato il coach canturino, soprattutto per il buon inizio dei suoi nel primo quarto: «Siamo partiti bene, poi abbiamo perso completamente il controllo». Infatti dopo 10’ si è sfilacciata la formazione biancoblù che in difesa ha rischiato molto e ha concesso tanti tiri a Bologna. Tanto è vero che poi la Virtus ha preso il largo. Pashutin rimprovera alla sua difesa una fase rivedibile: «Nel secondo tempo Aradori e Kravic hanno segnato canestri in fila e con troppa facilità e anche noi in questo abbiamo commesso errori. Abbiamo giocato molto male in difesa e dal punto di vista difensivo non abbiamo fatto nessun passo in avanti rispetto alla gara contro Brindisi».

Commento unanime da parte di tutti è che la gara è stata decisa nel secondo tempo, con Cantù che ha perso man mano in energia e controllo difensivo: «All’intervallo ho detto che avremmo dovuto fare di più, ma anche quando siamo rientrati in campo non siamo stati capaci di fermare dei loro canestri anche fin troppo facili in alcune occasioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA