Pashutin sa che servono i tifosi «Canturini, giocheremo col cuore»
Evgeny Pashutin, tecnico dell’Acqua San Bernardo Cantù (Foto by Butti)

Pashutin sa che servono i tifosi
«Canturini, giocheremo col cuore»

Non ha dubbi il tecnico dell’Acqua San Bernardo: «Dovremo restare concentrati per quaranta minuti, cercando di limitare il talento di Milano»

«Dovremo restare concentrati per quaranta minuti, cercando di limitare il loro talento». Prima di tutto, prima ancora di ogni scelta tecnico-tattica, alla Pallacanestro Cantù - domani (ore 17.30 a Desio) nel derby con l’Armani servirà la testa, unita a una buona dose di coraggio, intensità e determinazione.

Ne è convinto coach Evgeny Pashutin, alla vigilia di una sfida che arriva dopo la sosta di campionato. Il tecnico russo individua i pericoli maggiori per la sua squadra: «Milano è una squadra davvero molto forte - dice il coach al suo primo anno sulla panchina biancoblù - , con un roster profondo ed equilibrato».

Infine, una promessa: «Con Milano è un grande derby, invito i tifosi a venire alla partita per sostenere e difendere la squadra - conclude il coach -. Noi metteremo in campo tutte le nostre energie e giocheremo con il cuore».


© RIPRODUZIONE RISERVATA