Paura per l’Hockey Como  Dopo la positività del Merano
hockey como (Foto by lariosport lariosport)

Paura per l’Hockey Como

Dopo la positività del Merano

Anche perché il Merano alla prima giornata aveva affrontato l’Unterland al quale sabato scorso hanno fatto visita i comaschi

Un po’ di apprensione in casa Hockey Como c’era già la scorsa settimana dopo il rinvio del match tra Valdifiemme e Merano, per la positività di un giocatore altoatesino al Covid.

La notizia di ieri della sospensione dell’attività agonistica dei meranesi, dopo il riscontro di 13 positivi, aumenta la preoccupazione. Anche perché il Merano alla prima giornata aveva affrontato l’Unterland al quale sabato scorso hanno fatto visita i comaschi. «Mentirei se dicessi che sono tranquillo -spiega il presidente Luca Ambrosoli -.Già eravamo preoccupati la scorsa settimana quando abbiamo dovuto incontrare la squadra di Egna che aveva giocato con il Merano, adesso ovviamente lo siamo anche di più.

Però per il momento nella nostra squadra nessun giocatore ha accusato i sintomi del Covid. Speriamo che tutto vada per il meglio, anche nelle prossime settimane». L’Hockey Como domani sera attende al palazzetto di Casate per la terza giornata il Bressanone (primo ingaggio alle ore 18, massima presenza consentita 75 spettatori)


© RIPRODUZIONE RISERVATA