Pecchia: «Vestire la maglia di Cantù è una responsabilità. Qui è la storia»
Andrea Pecchia, esterno dell’Acqua San Bernardo Cinelandia Cantù (Foto by Butti)

Pecchia: «Vestire la maglia di Cantù
è una responsabilità. Qui è la storia»

La rivelazione della stagione ha risposto alle domande dei tifosi sui canali social del club

Stavolta è toccato ad Andrea Pecchia. L’esterno della San Bernardo-Cinelandia è stato il protagonista di #Ask, la rubrica su Instagram della Pallacanestro Cantù: i tifosi fanno domande, i giocatori rispondono. Il tutto sul canale social del club: Pecchia, come sempre, è stato al gioco.

@tommasoborghi_ ha chiesto lumi sull’annata canturina: «La mia prima stagione a Cantù, in serie A, la reputo positiva. Sono abbastanza soddisfatto. Ho avuto la possibilità e la fortuna di lavorare con uno staff tecnico di livello, con dei compagni super e di conoscere un pubblico incredibile».

Cose da migliorare?, chiede @ciofiluca: «Sto lavorando sul tiro da tre punti perché, statistiche alla mano, è quello in cui faccio più fatica».

@aalessandro.russo chiede cosa voglia dire vestire la maglia di Cantù: «Oltre a essere un’occasione, è una responsabilità molto importante perché vai a rappresentare un’intera città che vive di pallacanestro e una società con una grande storia a livello italiano ed europeo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA