PGC Cantù e i giovani  Quanti in rampa di lancio
Sergio Borghi e il Gorla Cantù (Foto by Simone Clerici)

PGC Cantù e i giovani

Quanti in rampa di lancio

Tremolada è il talento più appetito e su di lui c’è un forte interessamento della A2 di Forlì: sarebbe un banco di prova impegnativo ma importante

C’è la serie B ma anche la serie A2 nel futuro di alcuni under del Progetto Giovani Cantù. E’ il caso dei ’99 che quest’anno, al loro esordio in un campionato senior, si sono messi in luce nella serie C Silver del Gorla Cantù. E che ora potrebbero compiere un doppio o triplo salto di categoria. Le richieste non mancano, e in base alle intenzioni dei giocatori, Cantù li cederà in prestito.

Tremolada è il talento più appetito e su di lui c’è un forte interessamento della A2 di Forlì: sarebbe un banco di prova impegnativo ma importante. Anche Chinellato ha avuto molte richieste e la scelta è ricaduta sulla B di Lecco; stessa destinazione per Mattia Molteni (’96) che, svincolato, ha già disputato un campionato in A2 a Trapani e due B a Valsesia e Crema. Si rafforza così il canale tra Cantù e Lecco dopo i precedenti passaggi di Siberna e Freri.

Già conclusi i trasferimenti in B di altri due under del Pgc: Ruzzon a Bernareggio e Tommaso Molteni a Piombino. Guarda caso, i contatti su Tremolada e Molteni erano stati avviati durante la recente Summer League di Cantù.


© RIPRODUZIONE RISERVATA